Indietro

30 marzo 2023

Webuild, Galleria di Base del Brennero: raggiunto il confine italo-austriaco per il tunnel ferroviario più lungo al mondo parte della rete TEN-T

NOTE STAMPA

Pietro Salini, AD Webuild: “Brennero, progetto strategico per l’intera Europa. Con nuovo codice appalti semplificate finalmente procedure per realizzare infrastrutture in modo più efficiente”


Bolzano, 30 marzo 2023 – Un traguardo importante è stato raggiunto per la Galleria di Base del Brennero, sul versante italiano, nel cantiere Webuild di Mules (BZ). “Virginia”, la grande talpa meccanica, ha completato lo scavo della galleria di linea est, raggiungendo il confine con l’Austria. Presenti alla cerimonia, tra gli altri, il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Matteo Salvini, i componenti del Consiglio di Gestione di BBT Gilberto Cardola e Martin Gradnitzer, l’AD RFI Vera Fiorani e l’AD Webuild Pietro Salini.

Con questa nuova milestone, Webuild ha raggiunto il 91% degli scavi del lotto Mules 2-3, che rappresenta la tratta più sfidante dell’intera opera, commissionata dalla società di progetto BBT SE. 

“Questo cantiere, il più grande tunnel ferroviario del mondo, rappresenta la visione di due Paesi, Italia e Austria, con il sostegno dell’Europa per un progetto di sistema. La TBM Virginia ha raggiunto oggi il suo traguardo, in condizioni complesse sotto la montagna, nella soddisfazione del cliente, delle autorità e di tutti noi che ci impegniamo ogni giorno per fare al meglio il nostro mestiere, garantendo massima sicurezza alle persone al lavoro. Con il nuovo codice degli appalti appena approvato, per cui ringraziamo il Governo, si potranno realizzare in Italia altri progetti di valore riducendo le complessità anche burocratiche che spesso hanno rallentato l’esecuzione delle opere, per far ripartire il Paese con le infrastrutture”.

La Galleria di Base del Brennero collegherà l’Italia all’Austria attraverso le Alpi, da Fortezza a Innsbruck, riducendo i tempi di percorrenza di quasi il 70%, dagli attuali 80 minuti a 25 minuti. Con i suoi 64 chilometri di lunghezza complessiva, ha una forte dimensione europea: la galleria è infatti parte integrante del Corridoio Scandinavo-Mediterraneo, tassello fondamentale della rete di trasporto transeuropea TEN-T. Virginia ha scavato nella montagna 14 chilometri in poco meno di 4 anni. Il suo viaggio è iniziato nel 2019 nel cantiere di Mules, su suolo italiano, ed è avanzata nel terreno a una velocità media giornaliera di 10,2 metri.

La Galleria di Base del Brennero è parte dell’asse strategico Monaco-Verona, su cui Webuild è oggi all’opera su 5 progetti, a cui si aggiunge 1 progetto già completato. Sul versante italiano della Galleria di Base del Brennero, oltre al lotto Mules 2-3 che sta realizzando con Ghella, sta ultimando il lotto Sottoattraversamento Isarco. Sul versante austriaco, sta eseguendo i lavori del lotto Gola del Sill-Pfons e ha ultimato il lotto Tulfes-Pfons. A questi, si aggiungono i lavori per la linea ferroviaria ad alta capacità Fortezza-Ponte Gardena e la Circonvallazione di Trento, per l’allaccio della linea rispettivamente a Fortezza e Trento. 

Una grande opportunità di sviluppo per il territorio e una fonte di occupazione e di innovazione per il settore. Per la realizzazione delle sole tratte su cui è coinvolta Webuild, inclusi gli allacci di Fortezza e Trento, sono impegnate oltre 1.600 persone, tra diretti e di terzi, con una filiera di oltre 1.350 fornitori diretti da inizio lavori. 
 

Allegati

2023 03 30 - 14:59

Webuild, Galleria di Base del Brennero: raggiunto il confine italo-austriaco per il tunnel ferroviario più lungo al mondo parte della rete TEN-T

Materiale informativo - Progetto Ponte sullo Stretto di Messina
(*) Informazioni obbligatorie