Indietro

02 maggio 2023

Webuild: TBM “Mireille” completa le sue attività di scavo sulla Linea 16 della metropolitana di Parigi Grand Paris Express

NOTE STAMPA

A circa 83% l’avanzamento dei lavori per il Lotto 2, parte di uno dei progetti più ampi e complessi oggi in costruzione in Europa 

 

  • La TBM “Mireille” termina il suo viaggio con un breakthrough nel cantiere di Mare au Chanvre nel comune di Sevran 
  • Completato metà dello scavo del tunnel sulla tratta della metropolitana a nord-est di Parigi 
  • La TBM Houda completerà l’altra metà del tunnel entro l’anno

 

Parigi, 2 maggio 2023 – Webuild e il suo partner francese NGE hanno completato l’ultimo breakthrough di “Mireille”, la TBM (Tunnel Boring Machine) che ha scavato una delle gallerie della Linea 16 del Grand Paris Express, il più grande progetto di mobilità sostenibile in corso in Europa, studiato per migliorare i servizi di trasporto pubblico per le periferie della capitale francese. Il breakthrough è avvenuto in uno dei cantieri a nord di Parigi e segna il completamento dei primi 5,3km del tunnel che collegherà i comuni di Chelles e Sevran. L’avanzamento dei lavori del Lotto 2 che sta realizzando Webuild ha così raggiunto l’83%

Mireille” ha raggiunto il pozzo di uscita nel cantiere di Mare au Chanvre nel comune di Sevran ed è la prima delle due TMB operative sul Lotto 2 a completare il suo viaggio. Partita dal cantiere di Bel-Air a Chelles all’estremità meridionale del Lotto 2, “Mireille” sarà ora smontata e il pozzo di uscita sarà predisposto per accogliere l’arrivo di “Houda”, la seconda TBM impiegata sulla tratta. Ad oggi “Houda” ha scavato circa 4km dei 5,8km complessivi previsti e il suo arrivo al pozzo di uscita è previsto nel prossimo autunno.

Webuild e NGE stanno realizzando 11 dei 29 chilometri complessivi di tunnel della Linea 16. Costruiranno inoltre 4 delle 10 stazioni previste lungo il tracciato: Aulnay-sous-Bois, Sevran-Beaudottes, Sevran-Livry e Clichy-Montfermeil. L’intera linea servirà il dipartimento parigino di Seine-Saint-Denis, che include 16 Comuni. I treni che correranno lungo la linea si stima trasporteranno circa 200 mila passeggeri al giorno, contribuendo così a togliere dalla strada 154 mila veicoli al giorno e ad evitare l’emissione di 52 mila tonnellate di CO2 ogni anno. 

Il cantiere Webuild si distingue per la grande capacità di innovazione, sia tecnica che in termini di inclusione. Sono in tutto 55 le donne coinvolte nelle lavorazioni del Lotto 2, molto più di quanto registrato per gli altri lotti del Grand Paris Express, e ricoprono anche posizioni chiave: dal direttore lavori al responsabile pianificazione e al responsabile del monitoraggio. Webuild sta impiegando conci in cemento fibrorinforzato per il rivestimento delle pareti dei tunnel, innovazione che consente di dimezzare la quantità di acciaio impiegato nel progetto.  

Il Grand Paris Express, nel suo complesso, estenderà la rete metropolitana della capitale francese di 200km, con 68 stazioni per migliorare i collegamenti tra il centro e la periferia. Il progetto è destinato a favorire lo sviluppo dell’economia locale, a creare posti di lavoro, a promuovere la mobilità sostenibile e a ridurre il traffico veicolare e l’inquinamento atmosferico.

Con un track record di oltre 14.100km di linee ferroviarie e metropolitane, Webuild contribuisce in modo determinante allo sviluppo della mobilità sostenibile su scala globale, sostenendo l’impegno a ridurre il traffico veicolare e l’inquinamento atmosferico.
 

Allegati

02/05/2023 - 15:20

Webuild: TBM “Mireille” completa le sue attività di scavo sulla Linea 16 della metropolitana di Parigi Grand Paris Express

Materiale informativo - Progetto Ponte sullo Stretto di Messina
(*) Informazioni obbligatorie