Indietro

22 marzo 2022

Webuild e Csc: completato Parc du Simplon, progetto green building in Svizzera

NOTE STAMPA

Riqualificazione urbana e rigenerazione dei territori nella strategia di sostenibilità di Webuild

 

Milano, 22 marzo 2022 – Consegnato da Webuild e dalla sua controllata svizzera CSC Impresa Costruzioni Parc du Simplon il progetto di riqualificazione urbana a Renens (Losanna), in Svizzera, realizzato per conto di CFF Immobilier, il ramo real estate di FFS, il principale operatore ferroviario svizzero. Il nuovo quartiere residenziale e commerciale è costruito nell’area dello scalo ferroviario dismesso accanto alla stazione ferroviaria di Renens, e rappresenta l’ultimo esempio dell'impegno del Gruppo per lo sviluppo sostenibile delle comunità e l’economia circolare, attraverso la realizzazione di progetti di riqualificazione urbana.

Webuild e CSC hanno completato il progetto nel rispetto dei tempi e in soli tre anni, nonostante le sfide poste dalla pandemia da COVID-19, contribuendo allo sviluppo economico locale: 180 i fornitori e i service provider coinvolti, di cui oltre il 70% su base locale, e oltre 1.000 le persone impiegate complessivamente

Situato a meno di 5km dal centro di Losanna, nel nuovo distretto sono stati realizzati 10 edifici, di cui 2 destinati ad uso uffici che saranno occupati dalla FFS e 8 edifici residenziali per un totale di 200 appartamenti.

Gli edifici destinati agli uffici hanno ottenuto la certificazione svizzera di sostenibilità “Minergie P”: la loro realizzazione è stata infatti ispirata dai principi dell'economia circolare, con l’impiego di materiali riciclabili e l’installazione di pannelli solari che produrranno circa il 50% del loro fabbisogno elettrico.

Parc du Simplon segue una serie di iniziative green bulding sviluppate da Webuild. A novembre, il Gruppo ha consegnato lo stadio Al Bayt nella città di Al Khor, nei pressi di Doha, in Qatar. Costruito per ospitare la Coppa del Mondo FIFA 2022, l'innovativo complesso sportivo si distingue come modello di riferimento nell'utilizzo di materiali da fonti rinnovabili, nonché per la riduzione dell'impatto che avrà sull'ambiente.

Nell'ambito del suo Piano ESG 2021-2023, Webuild ha inoltre fissato una serie di obiettivi per ridurre le emissioni di gas serra investendo in progetti innovativi ad alto potenziale in termini di sostenibilità e per supportare l’impegno dei clienti nel loro percorso di avvicinamento agli obiettivi di sviluppo sostenibile stabiliti dalle Nazioni Unite (SDG).

A gennaio 2022, Webuild ha rafforzato il suo impegno per la sostenibilità, collocando con successo il suo primo bond legato alle perfomance di sostenibilità (Sustainability-Linked Bond) per €400 milioni. L’emissione è legata al raggiungimento dell’obiettivo di riduzione del 50% entro il 2025 della carbon intensity emission.

I progetti che Webuild ha in corso di realizzazione genereranno benefici per 89 milioni di persone nel mondo, in termini di migliore accesso a infrastrutture idriche, energetiche, di mobilità e di pubblica utilità, con una riduzione annua delle emissioni di gas serra pari a circa 24 milioni di tonnellate di CO2.

In Svizzera, CSC sta lavorando ad ulteriori progetti infrastrutturali, come la ristrutturazione degli edifici storici del Palais des Nations delle Nazioni Unite a Ginevra. 

Allegati

22 / 3 / 2022 - 16:39

Webuild e Csc: completato Parc du Simplon, progetto green building in Svizzera

Materiale informativo - Progetto Ponte sullo Stretto di Messina
(*) Informazioni obbligatorie