Indietro

22 giugno 2023

Pietro Salini, AD Webuild: Metro C operazione storica per Roma

Avvio lavori Stazione Venezia esempio unico al mondo di sviluppo infrastrutturale e valorizzazione del patrimonio archeologico

 

Roma 22 giugno 2023 – “Da romano e da imprenditore sono molto orgoglioso di essere qui oggi per celebrare l’avvio dei lavori della stazione Venezia della Metro C di Roma, un’opera attiva con 22 stazioni oggi operative, e che rappresenta una opportunità unica per la città, per far crescere Roma coniugando la valorizzazione del patrimonio storico con la visione di futuro che proietta Roma al 2030, tra le grandi metropoli con la migliore qualità della vita. Dobbiamo già da oggi immaginare quella che sarà la Roma del futuro, e in questa ottica guardare ai lavori che permetteranno di creare una interconnessione indispensabile tra centro e periferia, pur creando qualche inevitabile disagio nella città nelle fasi di costruzione. Dobbiamo avere il coraggio e l’ambizione di realizzare di nuovo in questa città interventi infrastrutturali come questo, affinchè torni ad essere una delle migliori città in cui vivere, città smart gestita con tecnologie avanzate, sostenibile, a misura d’uomo” dichiara Pietro Salini nel corso della cerimonia che si è svolta a Roma a Piazza Venezia per la posa della prima pietra della nuova stazione Venezia della Metro C, alla presenza del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Matteo Salvini e del Sindaco di Roma Roberto Gualtieri.

“Stiamo realizzando la linea C con le imprese partner del Consorzio Metro C, e insieme stiamo mettendo a disposizione le migliori competenze nel settore non solo in termini di capacità ingegneristica, ma anche in termini di capacità manageriali acquisite nei progetti più complessi al mondo, fondamentali per la costruzione di una linea che attraversa aree fortemente antropizzate e con una stratificazione di reperti archeologici che vanno salvaguardati” .

“E – continua - solo la nostra azienda ha realizzato oltre 800 km di linee metropolitane nel mondo, nelle condizioni e alle latitudini più diverse, da New York a San Francisco, da Parigi ad Atene e Copenhagen, da Doha a Ryadh, in Italia ha lavorato a tutte le metropolitane di Milano e a tutte le linee di Roma. Nonostante l’ampia presenza nei lavori di grandi dimensioni e complessità, competenza specifica del Gruppo Webuild, la nostra quota dell’intero mercato delle costruzioni in Italia nel 2022 è pari solo all’1,3%, rispetto a quote di mercato domestico molto maggiori, fino al 10%, di molti concorrenti europei diretti francesi, spagnoli, tedeschi”.

Il grande progetto infrastrutturale che dobbiamo mettere a terra in questa città si chiama mobilità sostenibile e rigenerazione urbana. Gli interventi infrastrutturali permetteranno alle città in tutto il mondo di far fronte ai cambiamenti epocali in corso, e di accogliere oltre l’80% della popolazione mondiale che entro il 2050 vivrà nelle città. Questo fenomeno va gestito e non subìto, e saranno le opere come strade, metropolitane, interventi di rigenerazione urbana soprattutto nelle periferie a permettere alle città del futuro di crescere migliorando la qualità della vita dei cittadini”.

Allegati

22/06/2023 - 13:12 Dichiarazioni

Pietro Salini, AD Webuild: Metro C operazione storica per Roma

Materiale informativo - Progetto Ponte sullo Stretto di Messina
(*) Informazioni obbligatorie