Indietro

25 Marzo 2024

Massimo Ferrari: “Importante avere una visione paese per realizzare infrastrutture in grado di supportare crescita e occupazione"

“Puntare su stadi moderni concepiti come luoghi di “destinazione” per garantire impatto positivo in termini sociali, occupazionali, economici e ambientali”

 

Milano, 25 marzo 2024 – “Webuild è fortemente motivata a sostenere lo sviluppo delle attività sportive in Italia e a rendere possibili interventi di costruzione o ristrutturazione degli impianti sportivi, che hanno importanza anche per l’economia locale e possono garantire sviluppo occupazionale. È importante avere una visione Paese per realizzare infrastrutture in grado di supportare la crescita e l’occupazione. È fondamentale puntare su stadi moderni concepiti come luoghi di ‘destinazione’ per garantire un impatto positivo in termini sociali, occupazionali, economici ed ambientali”. 

È quanto ha dichiarato Massimo Ferrari, direttore generale Webuild, intervenuto a Milano alla tavola rotonda “Impianti ed infrastrutture Sportive: attori e processi. L’esperienza delle Olimpiadi Milano-Cortina 2026” organizzata da ADVANT Ntcm.

“Webuild ha un consolidato track record a livello mondiale in questo settore, può garantire le soluzioni più idonee da un punto di vista tecnico e di sostenibilità economico-finanziaria, perseguendo il miglior rapporto tra costi e benefici per la collettività in termini sociali, occupazionali, economici, ambientali e di efficienza energetica”, ha affermato Ferrari.

Ferrari ha anche parlato dell’importanza di coinvolgere i vari attori del processo di ammodernamento o costruzione di un impianto sportivo “l’ente pubblico, chiamato a gestire la procedura e rendere più agevoli tali interventi anche con contributi o facilitazioni, ad esempio per lo sfruttamento commerciale dell’impianto e delle aree limitrofe; il promotore, come ad esempio Webuild, che redige il documento di fattibilità tecnico-economica e si propone di realizzare i lavori; le società e le associazioni sportive che fruiscono degli impianti, che sono in grado di esprimere i desiderata a cui Webuild è in grado di venire incontro; gli istituti finanziari, che possono garantire le risorse necessarie per costruire o ammodernare, in un’ottica di ritorno dell’investimento, e che asseverano il piano economico-finanziario”.

“Importante concepire gli impianti sportivi moderni come luoghi di “destinazione”, dove l'esperienza dello spettatore va oltre l’evento sportivo”, ha continuato Ferrari. “Gli impianti sportivi moderni, per essere sostenibili, devono essere attrattivi e generare ricavi adeguati sia dall’evento sportivo che da funzioni complementari. La scelta della tipologia di stadio e delle possibili funzioni complementari dovrà permettere di usufruire dell’impianto anche nelle giornate non-match day considerando lo stadio, di fatto, un asset immobiliare con le sue linee di costi e ricavi. Lo stadio diventa così un aggregatore ed in molti casi può diventare un fulcro per la riqualificazione del territorio”.

Ferrari ha poi fatto riferimento allo studio di fattibilità per la ristrutturazione dello Stadio Meazza di Milano a cui Webuild sta lavorando: “Uno stadio moderno di proprietà è una priorità per entrambe le squadre, Inter e Milan. Naturalmente l’investimento economico per realizzare uno stadio greenfield è molto significativo. Inoltre, viabilità e parcheggi sono due elementi fondamentali da considerare in modo attento nelle fasi di scelta del sito, di progettazione e di gestione. Sviluppare una operazione congiunta, realizzando uno stadio comune tra le due squadre, permetterebbe di condividerne costi, di realizzazione e gestione, e ricavi, senza interferenze con i programmi autonomi delle squadre”.

Il Gruppo Webuild vanta una lunga esperienza nella realizzazione e nell’ammodernamento di stadi e strutture sportive. Dai prestigiosi stadi progettati per ospitare eventi internazionali come lo Stadio Al Bayt dei Mondiali di Calcio FIFA 2022 in Qatar o lo Stadio Nazionale Lia Manoliu in Romania per la UEFA Europa League 2012, fino a progetti iconici per il mondo del calcio come lo Stadio Olimpico di Roma in Italia, il Gruppo ha dimostrato un impegno costante per l'eccellenza nella progettazione e nella costruzione di strutture sportive all'avanguardia.

Download

25 Marzo 2024 - Nota Stampa

Massimo Ferrari: “Importante avere una visione paese per realizzare infrastrutture in grado di supportare crescita e occupazione"

Materiale informativo - Progetto Ponte sullo Stretto di Messina
(*) Informazioni obbligatorie